Museo Archeologico

Civico Museo Archeologico di Casteggio e dell’Oltrepò Pavese

Casteggio (PV)

In abbonamento
Il Civico Museo Archeologico di Casteggio e dell’Oltrepò Pavese nasce nel 1974 con sede presso Palazzo Certosa Cantù; ospita tutti i reperti archeologici (cronologicamente compresi tra l’epoca neolitica e il Medioevo) rinvenuti durante gli scavi archeologici condotti dalla Soprintendenza o da Enti preposti in tutto il territorio dell’Oltrepò Pavese.

Il Civico Museo Archeologico di Casteggio e dell’Oltrepò Pavese (MAC) viene fondato nel 1974 con un preciso scopo: quello di diventare il punto di riferimento della cultura archeologica del territorio oltrepadano.
L’idea di costituire un nuovo Museo a Casteggio ebbe origine dal rinvenimento, in Via Torino, di due tombe in laterizio risalenti all’epoca romana, e dalla necessità di trovare un luogo consono ove conservare i numerosi ritrovamenti archeologici del territorio. A partire da qual momento, grazie alla convenzione stipulata tra il Comune di Casteggio e la Soprintendenza Archeologica della Lombardia e dopo una generale ristrutturazione della Certosa Cantù (1999), l’allestimento viene ampliato, diventando il chiaro riflesso del passato storico-archeologico dell’Oltrepò Pavese. Inoltre, il MAC dal 2007 è un Museo riconosciuto da Regione Lombardia, e ricopre un importante ruolo didattico-divulgativo nei confronti delle istituzioni scolastiche della Provincia (e non solo).
Attualmente il Museo, compreso nel Sistema Museale d’Oltrepò, è caratterizzato da quattro sezioni suddivise secondo un crescendo cronologico (Geologica e Paleontologica, Preistorica e Protostoica, Romana, Tardoantica e Medievale), a cui va aggiunta una parte dedicata al collezionismo.
Le ultime acquisizioni, rese fruibili al pubblico dopo il restauro, sono caratterizzate dai bronzi romani frammentari rinvenuti in via Anselmi a Casteggio (2012), dai delicati calici in vetro e dalle ceramiche medievali rinvenuti in Vicolo Oratorio a Stradella (2019), dal suggestivo bronzetto di Mercurio e dalla zappa in ferro di epoca romana, provenienti da Rivanazzano Terme – loc. Cascina Boarezza (2019).


Orari:
Lunedì: chiuso
Martedì: chiuso
Mercoledì: chiuso
Giovedì: chiuso
Venerdì: chiuso
Sabato: chiuso
Domenica: chiuso

Informazioni aggiuntive orari di apertura:
Chiuso per restauri fino alla primavera 2024
Informazioni aggiuntive aperture e chiusure straordinarie:
Natale, Capodanno, 6 gennaio, Pasqua
NB: Le informazioni possono variare. Controlla sempre il sito del museo per orari e tariffe aggiornate.

Sei abbonato?
Tessera Lombardia - Valle d'Aosta: in abbonamento
Non sei abbonato?
  • Biglietto intero: 5,00 €
  • Biglietto ridotto: 2,50 €
Via Circonvallazione Cantù, 62 Casteggio (PV)

Servizi e accessibilità

Disabilità Apri
Infanzia Apri

Potrebbe interessarti anche:

ORTO BOTANICO DELL’UNIVERSITÀ DI PAVIA
L’Orto Botanico dell’Università di Pavia risale al 1773 ed è stato costituito nel periodo della riforma teresiana e…
Pavia (PV)
Civico Museo di Scienze naturali G. Orlandi
Le sale del Museo seguono un percorso tematico; il visitatore dapprima incontra una sala introduttiva dove una serie…
Voghera (PV)
Museo della Tecnica Elettrica
All’interno del Museo della Tecnica Elettrica convivono tre collezioni principali: Enel (300 oggetti), Sirti (3028 oggetti) e la…
Pavia (PV)
AM Piemonte Valle d'Aosta
265musei

AM Piemonte Valle d'Aosta

235 musei in territorio piemontese e 30 in Valle d’Aosta compongono l’offerta
pensata per piemontesi e valdostani.
Abbonamento Formula Extra
480musei

AM Formula Extra

è la formula integrata per visitare 480 realtà in Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta.
Tre regioni in un’unica carta.
AM Lombardia Valle d'Aosta
245musei

AM Lombardia Valle d'Aosta

215 musei in territorio lombardo e 30 in Valle d’Aosta compongono l’offerta
pensata per lombardi e valdostani.