Museo d’Arte

Civiche Raccolte d’Arte di Palazzo Marliani Cicogna

Busto Arsizio (VA)

In abbonamento
Il Museo ha sede presso Palazzo Marliani Cicogna, dimora dei conti Marliani dal XVII secolo e dei Cicogna dalla fine del XVIII, di proprietà comunale dal 1820. Ospita nelle sue sale le civiche raccolte d’arte e accoglie negli spazi appositamente adibiti esposizioni temporanee.

Il “Museo civico storico artistico” di Busto Arsizio viene istituito formalmente nel 1960, sulla base dei lavori del comitato creato nel 1959 con il compito di dare forma all’idea di un Museo della Città inteso a custodire le varie opere artistiche, anche locali, entrate a far parte del patrimonio municipale. Già nel 1931, infatti, era stato destinato al Comune, con il proposito che fosse costituita una Pinacoteca, un primo nucleo di opere di Emilio Magistretti. I dieci dipinti donati nel 1927 dal pittore stesso alla Società Bustese di Storia e d’Arte vengono da questa a sua volta donati alla Municipalità. L’idea del museo rimase però sulla carta per diversi anni, anche dopo l’Istituzione delle Civiche Raccolte d’Arte, per la mancanza di una sede adeguata a esporre le collezioni, momentaneamente ricoverate negli spazi di Palazzo Gilardoni, sede del Comune.
Nel 1990 il museo viene finalmente aperto nella sua sede attuale, Palazzo Marliani Cicogna, restaurata negli anni in modo da consentire il raddoppio degli spazi espositivi, l’apertura di depositi attrezzati per le opere, spazi di servizio per archivi e biblioteca, nonché un’area per le mostre temporanee. Numerose e di vario genere quelle ospitate negli anni dal museo. Dalle rassegne dedicate agli artisti locali della prima metà del Novecento, a quelle di valore storico, che hanno mostrato immagini, ricerche e documenti inerenti il territorio, sino a quelle di valore didattico e ai laboratori a tema, proposti alle scuole e alle famiglie, per far vivere la collezione attraverso un approccio ludico e al contempo istruttivo. Negli anni, il museo ha proposto, fra le altre, grandi rassegne dedicate agli artisti bustocchi Arturo Tosi e Daniele Crespi. Attualmente, il Museo accoglie il contenitore di mostre dedicate all’arte contemporanea “Uno Spazio per l’Arte”.


Orari:
Lunedì: chiuso
Martedì: 14:30 - 18:00
Mercoledì: 14:30 - 18:00
Giovedì: 14:30 - 18:00
Venerdì: 09:30 - 13:00 | 14:30 - 18:00
Sabato: 14:30 - 18:30
Domenica: 15:00 - 18:30
Informazioni aggiuntive aperture e chiusure straordinarie:
Chiuso ad agosto, il primo gennaio, Pasqua, 24, 25, 26 e 31 dicembre
NB: Le informazioni possono variare. Controlla sempre il sito del museo per orari e tariffe aggiornate.

Sei abbonato?
Tessera Lombardia - Valle d'Aosta: in abbonamento
Non sei abbonato?
  • Biglietto intero: Gratuito
  • Biglietto ridotto: Non previsto
Piazza Vittorio Emanuele II, 3 Busto Arsizio (VA)

Servizi e accessibilità

Disabilità Apri
Infanzia Apri

Potrebbe interessarti anche:

Museo Castiglioni
Il Museo Castiglioni nasce dalla donazione da parte di Alfredo e Angelo Castiglioni alla Città di Varese di…
Varese (VA)
MUSEO CIVICO PREISTORICO DELL’ISOLINO VIRGINIA
L’Isolino Virginia è il più antico insediamento palafitticolo dell’arco alpino e dal 27 Giugno 2011 è Patrimonio mondiale…
Biandronno (VA)
AM for UNESCO World Heritage Sites in Lombardy
MUSEO DELLA CERAMICA G. GIANETTI
Il Museo della Ceramica Giuseppe Gianetti, inaugurato nel 1994, è un centro culturale che accoglie una collezione di…
Saronno (VA)
AM Piemonte Valle d'Aosta
265musei

AM Piemonte Valle d'Aosta

235 musei in territorio piemontese e 30 in Valle d’Aosta compongono l’offerta
pensata per piemontesi e valdostani.
Abbonamento Formula Extra
480musei

AM Formula Extra

è la formula integrata per visitare 480 realtà in Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta.
Tre regioni in un’unica carta.
AM Lombardia Valle d'Aosta
245musei

AM Lombardia Valle d'Aosta

215 musei in territorio lombardo e 30 in Valle d’Aosta compongono l’offerta
pensata per lombardi e valdostani.