Museo d’Arte

POLO MUSEALE – PALAZZO CROVA

Nizza Monferrato (AT)

In abbonamento
Palazzo Crova a Nizza Monferrato ospita Art 900 – la collezione Davide Lajolo, dedicata all’arte del Novecento italiano con uno sguardo su opere realizzate da maestri del realismo, l’astrattismo e il Naif, il Palazzo del Gusto che racconta del territorio e della sua enogastronomia, la torre civica di Nizza Monferrato, conosciuta dai cittadini nicesi come “el Campanòn” (Il Campanone) e infine la Gipsoteca dedicata all’opera di Claudia Formica.

La collezione Davide Lajolo è dedicata completamente all’arte del Novecento italiano e offre uno sguardo su opere realizzate da maestri appartenenti a diverse correnti artistiche, come il realismo, l’astrattismo e il Naif. La maestria di questi talenti è stata magnificamente descritta da Lajolo nelle sue recensioni, presentazioni di mostre e cataloghi. Il tema centrale di questa esposizione è il rapporto intimo tra lo scrittore e i suoi amici artisti, evidente nelle didascalie delle opere.

La collezione si sviluppa attraverso sei sezioni tematiche, offrendo un coinvolgente viaggio nell’arte, nella cultura e nella storia del Novecento, come Partigiani, Lavoratori, Terra, Pittori contadini, Figure, Maternità, Donne e Paesaggi.

Il Palazzo del Gusto è una esposizione multimediale che parla del territorio e della sua enogastronomia e nasce come volontà di espressione dell’eccellenza di un territorio che non segue logiche provinciali ma continuità di paesaggio. Le colline sono il filo rosso del territorio compreso fra Asti, Alessandria, Acqui e Roccaverano, passando per Santo Stefano Belbo. La prima sala è dedicata alla cucina del territorio e alla sua storia. Ad accoglierci la porzione di una tavola settecentesca sulla quale compaiono i piatti principi, 9 ricette rappresentative: l’insalata di carne battuta al coltello, bagna cauda, zuppa di ceci e costine, torta verde, agnolotti, gran bollito misto, finanziera, fritto misto alla piemontese, bunet.

Importante per comprendere la cucina del territorio sono le tre cucine: la cucina nobile e quella povera, contadina, che insieme si modellano e fondono per convogliare nella cucina borghese. Proseguendo entriamo nella sala dedicata ai prodotti di eccellenza: la carne di razza bovina piemontese, il cardo gobbo, la robiola di Roccaverano, la mostarda, la nocciola. Le voci di questi prodotti sono quelle di contadini, allevatori, affinatori e veterinari, gli addetti ai lavori insomma, ovvero i reali conoscitori del sapere e dei segreti della preziosità di tali prodotti.

Il Campanone di Nizza Monferrato, eretto nel XIII secolo, simbolo cittadino, testimonia varie trasformazioni nel tempo. Da torre di avvistamento e difesa a campanile e sede comunale, oggi scandisce ancora il tempo dei nicesi. Associato a tradizioni come l’episodio del lardo, celebra la storia e la resistenza locale. Nel 1798, durante l’assalto monarchico, fu teatro di tumulto e rivolta, evidenziando la determinazione della comunità. Il suo rintocco rimane un legame con il passato, mentre la sua presenza imponente continua a incarnare l’orgoglio e l’identità di Nizza Monferrato attraverso i secoli.

Infine, la gipsoteca dedicata all’opera di Claudia Formica (Nizza Monferrato 1903-Torino 1987) che a Torino iniziò a costruire con «tenace operosità» la propria carriera multiforme e prolifica: nel corso del ventennio scalò l’ascesa artistica prevista dal sistema sindacale fascista, arrivando alla ribalta internazionale della Biennale veneziana nel 1940, attraverso tappe intermedie che videro un’intensa partecipazione a mostre regionali e nazionali, con menzioni di rilievo sulla stampa italiana ed estera e svariate committenze di carattere pubblico e monumentale. Sono esposti i gessi preparatori per le opere finali in bronzo e una ricostruzione dell’atelier dell’artista.


Orari:
Lunedì: chiuso
Martedì: chiuso
Mercoledì: chiuso
Giovedì: chiuso
Venerdì: chiuso
Sabato: 15:00 - 18:00
Domenica: 10:30 - 12:30

Informazioni aggiuntive orari di apertura:
Aperto il terzo sabato pomeriggio del mese 15.00-18.00 e la terza domenica di ogni mese 10.30-12.30 tranne i mesi di gennaio e febbraio
NB: Le informazioni possono variare. Controlla sempre il sito del museo per orari e tariffe aggiornate.

Sei abbonato?
Tessera Piemonte - Valle d'Aosta: in abbonamento
Non sei abbonato?
  • Biglietto intero: 10,00 €
  • Biglietto ridotto: 8,00 €
Via Crova 2 Nizza Monferrato (AT)

Servizi e accessibilità

Disabilità Apri
Infanzia Apri

Potrebbe interessarti anche:

TORRE TROYANA
La Torre Troyana, restaurata tra 1997 e 1999, ha base quadrata con lato di cinque metri e novanta…
Asti (AT)
GIPSOTECA GIULIO MONTEVERDE
Una straordinaria raccolta di monumentali modelli originali in gesso dello scultore Giulio Monteverde; un materiale – il gesso…
BISTAGNO (AL)
CASTELLO PALEOLOGI – MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO
Il Civico Museo Archeologico di Acqui Terme, ospitato nel medievale Castello dei Paleologi, espone una ricca serie di…
ACQUI TERME (AL)
Ecomuseo della Pietra e della Calce di Visone
L'Ecomuseo della Pietra e della Calce di Visone nasce con l’obiettivo di valorizzare l’ex-area industriale delle cave di…
Visone (AL)
Ecomusei Palcoscenico Naturale | Piemonte
Museo Civico e Pinacoteca di Palazzo Mazzetti
Palazzo Mazzetti è un palazzo barocco di Asti che prende il nome dalla famiglia Mazzetti, per secoli tra…
Asti (AT)
Nati con la Cultura
AM Piemonte Valle d'Aosta
265musei

AM Piemonte Valle d'Aosta

235 musei in territorio piemontese e 30 in Valle d’Aosta compongono l’offerta
pensata per piemontesi e valdostani.
Abbonamento Formula Extra
480musei

AM Formula Extra

è la formula integrata per visitare 480 realtà in Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta.
Tre regioni in un’unica carta.
AM Lombardia Valle d'Aosta
245musei

AM Lombardia Valle d'Aosta

215 musei in territorio lombardo e 30 in Valle d’Aosta compongono l’offerta
pensata per lombardi e valdostani.