Luogo di Culto

ABBAZIA DI VEZZOLANO

Albugnano (AT)

In abbonamento
L’Abbazia di Santa Maria di Vezzolano è un edificio religioso in stile romanico e gotico, tra i più importanti monumenti medievali del Piemonte, situato nel comune di Albugnano in provincia di Asti.

Il primo documento che cita la chiesa di Santa Maria di Vezzolano è del 1095, ma l’edificio attuale risale alla fine del XII secolo. Il complesso canonicale di Vezzolano, spesso impropriamente definito Abbazia, ospitava religiosi che seguivano la regola di Sant’Agostino. Conobbe un lungo periodo di splendore tra i secoli XII e XIII, seguito da un lento declino, iniziato nel 1405, anno a partire dal quale la canonica fu concessa in commenda a prelati residenti altrove. Dopo l’esproprio in epoca napoleonica, nel 1937 il complesso fu ceduto allo Stato ed è attualmente in consegna al Polo Museale del Piemonte.La chiesa con abside rivolta ad est, prevedeva in origine una pianta a tre navate, modificata nel XIII secolo, quando la navatella destra fu trasformata nel lato nord del chiostro. La facciata, a salienti in laterizio con fasce orizzontali in arenaria, presenta una ricca decorazione scultorea.All’interno si conserva un pontile (o jubè), decorato da un bassorilievo policromo a due registri raffiguranti  la Dormitio Virginis e la Genealogia di Cristo, riferibile alla terza decade del Duecento; si segnala inoltre ai lati della finestra centrale dell’abside una scultura della fine del XII secolo rappresentante l’ Annunciazione.Nel chiostro si trovano capitelli scolpiti e un importante ciclo di affreschi databili tra metà XIII e XIV secolo, tra cui quelli della cappella dei Rivalba opera del Maestro di Montiglio con l’Adorazione dei Magi e il Contrasto dei tre vivi e dei tre morti.Il Complesso si inserisce in un comprensorio ricco di espressioni del Romanico Piemontese, che vanno dal X al XIV secolo, di cui Vezzolano rappresenta il fulcro costitutivo del progetto RRC (Rete Romanica di Collina), cui aderiscono i comuni di Albugnano (Santa Maria di Vezzolano e San Pietro), Andezeno (San Giorgio), Brusasco (San Pietro), Castelnuovo don Bosco (Sant’Eusebio), Cavagnolo (Santa Fede), Cerreto d’Asti (Sant’Andrea), Cortazzone (San Secondo), Marentino (Santa Maria), Mombello d’Asti (San Lorenzo), Montafia (San Giorgio e San Martino), Montiglio (San Lorenzo), Tonengo (San Michele).


Orari:
Lunedì: chiuso
Martedì: chiuso
Mercoledì: chiuso
Giovedì: 10:00 - 18:00
Venerdì: 10:00 - 18:00
Sabato: 10:00 - 18:00
Domenica: 10:00 - 18:00

Informazioni aggiuntive orari di apertura:
Martedì e mercoledì apertura per gruppi solo su prenotazione. Lunedì chiuso
NB: Le informazioni possono variare. Controlla sempre il sito del museo per orari e tariffe aggiornate.

Sei abbonato?
Tessera Piemonte - Valle d'Aosta: in abbonamento
Non sei abbonato?
  • Biglietto intero: Gratuito
  • Biglietto ridotto: Non previsto
Località Vezzolano 35 Albugnano (AT)

Potrebbe interessarti anche:

Cripta e Museo di Sant’Anastasio
Visitare la Cripta di Sant’Anastasio significa letteralmente immergersi nella storia più antica di Asti e interpretare le tracce…
Asti (AT)
TORRE TROYANA
La Torre Troyana, restaurata tra 1997 e 1999, ha base quadrata con lato di cinque metri e novanta…
Asti (AT)
Museo Civico e Pinacoteca di Palazzo Mazzetti
Palazzo Mazzetti è un palazzo barocco di Asti che prende il nome dalla famiglia Mazzetti, per secoli tra…
Asti (AT)
Nati con la Cultura
MUSEO DEL RISORGIMENTO DI ASTI
Per i 150 anni dell’Unità d’Italia il Comune di Asti ha realizzato una duplice operazione: la riapertura del…
ASTI (AT)
AM Piemonte Valle d'Aosta
265musei

AM Piemonte Valle d'Aosta

235 musei in territorio piemontese e 30 in Valle d’Aosta compongono l’offerta
pensata per piemontesi e valdostani.
Abbonamento Formula Extra
480musei

AM Formula Extra

è la formula integrata per visitare 480 realtà in Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta.
Tre regioni in un’unica carta.
AM Lombardia Valle d'Aosta
245musei

AM Lombardia Valle d'Aosta

215 musei in territorio lombardo e 30 in Valle d’Aosta compongono l’offerta
pensata per lombardi e valdostani.