15 Settembre 2022

Festival delle Colline Torinesi. Torino Creazione Contemporanea

Il  Festival delle Colline Torinesi – Torino Creazione Contemporanea torna dall’11 ottobre al 6 novembre 2022.

La storica rassegna teatrale organizzata dalla TPE – Teatro Astra, diretta da Sergio Ariotti e Isabella Lagattolla, propone 7 prime, 8 produzioni, 20 spettacoli, 27 giorni 37 recite.

Il teatro contemporaneo europeo combina linguaggi artistici diversi e spunti diversi. Lo fa il Festival delle Colline Torinesi 2022 che propone spettacoli di prosa, di danza, performance d’arte, proiezioni video. Proprio teatro e arte si intrecciano nell’appuntamento inaugurale di El Conde de Torrefiel, con citazioni della action paintingteatro e storia nella performance di Giuseppe Stellato e nello spettacolo di Sotterraneo; teatro e cinema New Queer nella creazione di Irene Dionisio, teatro e danza negli spettacoli di Mette Ingvartsen e Virgilio Sieni. Una formidabile complessità linguistica caratterizza Motus, Societas, She She Pop, Anagoor e artisti come Mattia Cason, Madalena Reversa, Benedetta Parisi, Giovanni Ortoleva, Alba Porto, Francesco Alberici.

Biglietto ridotto € 12 anziché € 18 presentando l’abbonamento Musei alla Biglietteria del Teatro Astra.

Info e biglietteria: Teatro Astra via Rosolino Pilo 6, Torino | T 011 5634352

Orari: da martedì a sabato dalle 16.00 alle 19.00

Altre notizie

Concerto di Alessandro Martire nella cornice di 2 meravigliosi siti UNESCO

La poesia nasce dall'incontro tra bellezze: quella della natura e quello dell'uomo. Le mani di Alessandro Martire scorrono sulla tastiera…

Riapre il Castello di Serralunga

Dopo la breve pausa invernale, riapre le porte sabato 18 marzo il castello di Serralunga d’Alba. Come sempre a inizio…

Teatro Elfo Puccini | La morte e la fanciulla

TEATRO ELFO PUCCINI | SALA SHAKESPEARE 21 - 26 marzo 2023 martedì-sabato 20.30 domenica 16.00 SOLO PER GLI ABBONATI MUSEI…

Dentro l’opera

NATURA MORTA Evaristo Baschenis. Natura morta con strumenti musicali. Accademia Carrara Bergamo Chissà se aspettano il ritorno del loro proprietario…